Mercoledì 28 febbraio all’interclub con il Rotary Club Roma Mediterraneo, tenutosi al Casale di Tor di Quinto in Roma, 

abbiamo seguito con interesse e anche un po’ di apprensione la relazione del dottor Paolo Ciocca, presidente di Open Fiber su “Intelligenza artificiale, dati, sicurezza: la persona al centro della rivoluzione tecnologica”.

Il relatore ha illustrato il programma Sora, la nuova AI per creare immagini e film ancora in via sperimentale ma già con risultati tali da rendere difficile il distinguo tra realtà e finzione. 

Il tempo, la velocità della nuova conoscenza AI che copre tutto ciò che è in internet, insieme all’entità degli investimenti che già ammonta a trilioni di dollari – evidenzia Ciocca – fanno intuire che la grande AI ancora deve arrivare. È giusto porsi quindi la domanda: oggi ancora c’è mediazione device-cervello ma arriveremo alla connessione diretta al cervello?