Sabato scorso, accompagnati dalla nostra guida Dott.ssa Daniela Fiorentino, abbiamo visitato la splendida Basilica di San Clemente che, con il suo complesso archeologico, è uno dei più importanti tesori al mondo: un luogo amato dal pellegrino, dagli studiosi d’arte e dai visitatori di tutto il mondo. Qui, come in nessun altro luogo, si possono percorrere e comprendere i differenti strati della storia di Roma. Scendendo sotto la chiesa attuale, si accede alla basilica inferiore paleocristiana (IV sec.) nella quale si possono ammirare alcuni tra gli affreschi medievali più belli al mondo, databili dall’VIII all’XI sec. Scendendo ancora più in basso, si arriva alla Domus romana (I sec. d.C.) con il tempio di Mitra e, attraverso uno stretto vicolo, a un grande edificio pubblico, attraverso il quale scorrono ancora le “acque perdute dell’antica Roma”. Sopra gli scavi si erge la basilica superiore attuale (XII sec.), con il suo magnifico mosaico, gli affreschi rinascimentali, le transenne (plutei) marmoree del VI sec. provenienti dalla chiesa antica, il pavimento cosmatesco.